Economia

Economia
I dati sul fabbisogno 2008, doppio rispetto al 2007, hanno fatto cadere le inibizioni a parlare apertamente di un argomento fino ad ora tabù, con fantasiose ipotesi di ripudio del debito e uscita dall'euro per essere liberi di stampare carta moneta. Coronando così con una catastrofe la disastrosa politica fiscale del governo
Mario Rossi
Lunedì, 19. Gennaio 2009
Economia
Una crisi che qualcuno ha ispirato e preparato, quella tra Russia e Ucraina. Che però prova ancora una volta l'impossibilità europea di attuare una vera politica dell'energia se continua a muoversi in ordine sparso
Marcello Colitti
Domenica, 18. Gennaio 2009
Economia
E' stata una sorta di "catena di Sant'Antonio" globale quella che ha provocato il più grave sconquasso dell'economia moderna, ma è stato un mix di demagogia libertaria e di ideologia autoritaria che l'ha resa possibile. Ma dopo questo clamoroso fallimento, la sinistra, se esiste ancora, troverà qualcosa da dire?
Angelo Gennari
Domenica, 4. Gennaio 2009
Economia
Cresce anche in Italia il numero di occupati nei settori ambientali. Nel 2006 c'è stato un incremento di 25mila unità rispetto all’anno precedente: in tutto, 336mila occupati. Le nuove professioni richiedono più qualificazione ed un costante aggiornamento
Matteo Auriemma
Martedì, 23. Dicembre 2008
Economia
Ripercorriamo i capitoli di una manovra che vale il 3 per mille del Pil. Fare di più, approfittando della possibilità di sforare i parametri di Maastricht? Già fatto: tra abolizione Ici, vicenda Alitalia e riduzione del gettito fiscale saremo al 4,5 di deficit
Valerio Selan
Mercoledì, 3. Dicembre 2008
Economia
Come mai proprio adesso che una politica fiscale espansiva è tanto necessaria da essere caldeggiata persino dalla Commissione Ue l'Italia vara una manovrina da pochi soldi? Perché i conti pubblici vanno male, e la cattiva fama guadagnata in materia dal primo governo Berlusconi pesa come un macigno sulle scelte degli operatori dei mercati
Ruggero Paladini
Mercoledì, 3. Dicembre 2008
Economia
Nell'interpretazione dell'attuale sconquasso economico si scontrano due scuole di pensiero, quella che ritiene che derivi da un problema di offerta e quella che al contrario pensa che la causa sia un gap della domanda. Ne derivano ovviamente soluzioni diverse
Valerio Selan
Sabato, 1. Novembre 2008
Economia
Dopo la deregulation che ha permesso lo sviluppo della finanza senza freni l'ufficio della Sec addetto ai controlli aveva un organico esattamente di sette persone, per sorvegliare un mercato da 4 trilioni di dollari. I piani di Paulson non sono stati ben accolti perché gli operatori sono convinti che il governo non sappia davvero che cosa succede. Se ne può uscire in un solo modo: con una banca pubblica che funzioni da "benchmark" per il sistema (in inglese)
Jeff Faux
Venerdì, 31. Ottobre 2008
Economia
Evitare anche fughe oniriche in altri mondi indefiniti, ma anche i complessi che hanno portato una parte della sinistra ad essere più “realista del re” in tema di liberismo. Nessuno sa ancora come si evolverà la crisi, ma questi problemi devono essere al centro del dibattito
Felice Roberto Pizzuti
Mercoledì, 22. Ottobre 2008
Economia
La diagnosi delle cause della crisi finanziaria ed economica mondiale non è completa né credibile, quindi anche le terapie sono inadatte. La crescente sperequazione verso l'alto della distribuzione dei redditi e la parossistica innovazione di prodotto hanno ristretto il mercato e provocato una crisi della domanda globale
Valerio Selan
Mercoledì, 22. Ottobre 2008

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI