Economia

Economia
La soluzione migliore sarebbe di costituire una public company indipendente e quotata. Le sue azioni sarebbero distribuite pro quota agli azionisti Telecom che così non subirebbero alcun danno
Fabio Pammolli, Nicola C. Salerno - CERM
Sabato, 12. Maggio 2007
Economia
In un mercato dalle caratteristiche specifiche come qello dell'energia non basta scorporare dall'Eni la rete di distribuzione, a parte i costi e i problemi legali che ciò comporterebbe. Non si otterrà nulla se non si riuscirà a fare in modo che l'offerta superi la domanda
Marcello Colitti
Mercoledì, 28. Febbraio 2007
Economia
La Banca d’Italia si era sempre preoccupata dei bilanci delle banche e per nulla dei costi caricati sui clienti. Ora Mario Draghi ha lanciato quasi un ultimatum: o li diminuite, o interverrò io. Non è una svolta “populista”, ma una corretta interpretazione del mercato, di cui fa parte sia chi vende servizi che chi li compra
Carlo Clericetti
Venerdì, 16. Febbraio 2007
Economia
Ancora negli anni 90 erano presenti imprese anche nedie e grandi e il sindacato poteva combattere per la regolarizzazione. Oggi intere zone sono del tutto deindustrializzate e ciò che resiste è più irregolare di prima e spesso legato all'economia criminale
Stefano Ruvolo
Mercoledì, 6. Dicembre 2006
Economia
Una replica all'articolo di Bardazzi e Pazienza, con due proposte che, sostengono gli autori, se applicate realizzerebbero al meglio l'operazione; più una terza di carattere generale
Fabio Pammolli, Nicola C. Salerno
Lunedì, 4. Dicembre 2006
Economia
Le direttrici di approvvigionamento più opportune per un paese non coincidono necessariamente con quelle ottimali di ogni impresa, come ad esempio nel caso del greggio del Caspio. Inoltre questo tipo di trattative andrebbero condotte a livello europeo per acquisire maggiore forza contrattuale
Marcello Colitti
Sabato, 2. Dicembre 2006
Economia
Per le aziende di maggiori dimensioni le misure compensative generano un guadagno netto nei primi anni. Per le minori la situazione è diversa: niente di allarmante, ma per alcune possibili difficoltà
Rossella Bardazzi, Maria Grazia Pazienza
Sabato, 18. Novembre 2006
Economia
Nel periodo 2001-2005 senza il settore delle costruzioni residenziali sarebbe stata vera recessione. Ma c'è poco da consolarsi, visto che non si tratta di un settore ad alta tecnologia e valore aggiunto
Alessandro Sciamarelli
Venerdì, 17. Novembre 2006
Economia
Si aspettano ancora dati attendibili sia sullo sviluppo potenziale del traffico (finora si è usato il metodo che ha portato al disastro l'Eurotunnel) che sulla valutazione di impatto ambientale. Tre tematiche da approfondire
Adriano Serafino
Giovedì, 27. Luglio 2006
Economia
I prezzi vengono ormai determinati dagli speculatori finanziari. I profitti non sono mai stati così ingenti, ma le compagnie non li usano per la ricerca, ma per dare alti dividendi e acquistare azioni proprie per difendersi dalle scalate. Un meccanismo che sfugge a ogni logica
Marcello Colitti
Sabato, 6. Maggio 2006

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI