Italia

Italia
Circola una lista di partiti e gruppuscoli di sinistra, e il numero è superiore a trenta. Per molti di questi non siamo più nemmeno alle dimensioni dell’atomo, ma addirittura dell’elettrone. Le tre formazioni maggiori – Mdp, Si e Possibile – si sono unite, ma probabilmente non avranno il voto di tutti gli altri. Così langue la forza che ha guidato per oltre un secolo il progresso sociale
Carlo Clericetti
Lunedì, 4. Dicembre 2017
Italia
La voce più importante sarà la sterilizzazione delle clausole di salvaguardia per impedire l’aumento dell’Iva, coperta per gran parte in deficit. Per il resto, tolte le spese “obbligate”, pochi spiccioli sia per lo sviluppo che per povertà e sostegno all’occupazione, ancor meno per investimenti
Attilio Pasetto
Domenica, 8. Ottobre 2017
Italia
Canadair ed elicotteri sono di sette aziende private, oggi indagate per aver fatto cartello e tenuto i prezzi alti. Ci sono molti buoni motivi perché i servizi pubblici essenziali siano gestiti direttamente dal settore pubblico, e soprattutto è falso, anche dal punto di vista teorico, che appaltandoli ai privati si risparmia
Carlo Clericetti
Sabato, 29. Luglio 2017
Italia
“I fondi pubblici per la ricerca sono nella media europea”, ha detto Matteo Renzi. Peccato che non sia vero. E ancora meno sono i fondi privati, a cui pure – in nome dell’ideologia di lasciar fare al mercato – è stata in pratica appaltata la materia. Le conseguenze si vedono, e chi volesse tentare un recupero avrebbe un compito assai arduo
Sergio Ferrari
Giovedì, 1. Giugno 2017
Italia
Per il Manifesto, da parte sua, una passione quasi smodata, ma il collettivo non lo considerava tanto il capo, quanto piuttosto un fratello che spesso sbaglia o pasticcia. Ma per il suo settantesimo compleanno si trovarono tutti d'accordo nel fargli un regalo speciale, preparato in gran segreto con la partecipazione dell'intera redazione
Guglielmo Ragozzino
Sabato, 6. Maggio 2017
Italia
Le proposte di legge elettorale su cui si sta discutendo sfoceranno probabilmente in un sistema proporzionale, ma “corretto” da qualche premio e dopo il voto si farà una maggioranza composita, scontentando ulteriormente gli elettori. Sarebbe molto più limpido un sistema istituzionale che, grazie alla “sfiducia costruttiva”, permettesse governi anche solo con maggioranze relative
Carlo Clericetti
Sabato, 6. Maggio 2017
Italia
Seguendo i consigli e l'esempio di Federico Caffè, è sempre più urgente condurre una battaglia ideale e culturale per segnare una discontinuità di paradigma rispetto all'ideologia meoliberista imperante
Giuseppe Amari*
Mercoledì, 3. Maggio 2017
Italia
Il Documento di economia e finanza è in perfetta continuità con quelli che l’hanno preceduto, che hanno sprecato risorse senza effetti significativi sull’economia. Eppure la ricetta per uno sviluppo più solido non è astrusa, né complessa, né utopistica e si può riassumere in cinque “pillole”
Giovanni Principe
Lunedì, 24. Aprile 2017
Italia
Continuano a crollare gli investimenti pubblici: -35% sul 2009. Lo 0,25% di flessibilità concessa dalla Commissione se n’è andato in spesa corrente (+8%) e rischiamo pure la procedura di infrazione. Più che i soldi, mancano progetti seri e capacità di attuarli
Attilio Pasetto
Lunedì, 24. Aprile 2017
Italia
Fatta 100 la retribuzione reale media di un dipendente a tempo pieno nel 1995, nel 2006 l’indice aveva raggiunto il valore di 101,5 e ad oggi non è cambiata. Frutto dell'accordo del '93, necessario per l'emergenza, ma che protratto nel tempo ha inceppato la crescita, innescando un circolo vizioso di bassi consumi che scoraggiano gli investimenti
Leonello Tronti
Domenica, 5. Marzo 2017

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI