Economia

Economia
L’ex capo economista del Fondo monetario continua la sua revisione teorica. In un recente saggio osserva che quando la crescita è superiore al tasso di remunerazione del debito questo non solo è sostenibile, ma tende spontaneamente a ridursi. Esaminando vari paesi dal 1950 ad oggi scopre che nella maggior parte dei casi è accaduto proprio questo. Quella per il debito è dunque un’ossessione (specie in Europa) fuori luogo
Carlo Clericetti
Venerdì, 8. Febbraio 2019
Economia
Il direttore dell’istituto Max Planck e un economista di Siena contestano la ricostruzione fatta dal presidente Bce nel suo discorso del 5 dicembre. Non risulta che la fine dei riallineamenti della lira abbia spinto le imprese verso l’aumento della produttività, anzi il contrario. E il deprezzamento sul marco era provocato essenzialmente dalle rivalutazioni di quest’ultimo
Carlo Clericetti
Martedì, 15. Gennaio 2019
Economia
Smantellato da tempo il sistema pubblico del credito, la Cassa depositi e prestiti è il solo strumento che i governi possono usare per gli investimenti strategici: come le consorelle di altri paesi la Ue la pone fuori dal perimetro statale. Potrebbe entrare nei progetti “interventisti” preannunciati dai 5S
Attilio Pasetto
Lunedì, 14. Maggio 2018
Economia
La crescita è trainata dagli investimenti, stimolati dagli incentivi, e dalle esportazioni. Ma negli altri paesi è iniziata molto prima: osserva Ref che in Germania dura da 35 trimestri, mai negli ultimi 25 anni era durata tanto. Quanto ancora reggerà? Anche il QE ha i mesi contati. E intanto il ritardo verso i partner europei continua ad aumentare
Attilio Pasetto
Martedì, 5. Dicembre 2017
Economia
L’impennata dei "non performing loans" è stata causata essenzialmente dalla lunga crisi, ma ora è diventata un’ccasione di speculazione – con la vendita forzata – e di ulteriore inquinamento del mercato. Bisogna tornare a ciò che diceva Einaudi: "Le banche non sono fatte per pagare stipendi o per chiudere in utile; ma devono raggiungere questi giusti fini col servire nel migliore modo il pubblico"
Giuseppe Amari*
Martedì, 6. Giugno 2017
Economia
Il settimanale britannico osserva che la produttività è in calo da 40 anni in tutto il mondo e dopo aver scartato varie ipotesi si chiede "se il legame tra bassa produttività e bassi salari non funzioni in entrambi i sensi". La rivista Usa racconta di McDonald's che dopo aver concesso aumenti ha invertito il trend negativo delle vendite
Carlo Clericetti
Sabato, 2. Aprile 2016
Economia
Nel corso di una lunga amicizia iniziata negli anni sessanta Colitti ha rivelato aspetti sempre nuovi dei suoi poliedrici interessi. Nell'Eni per 40 anni, come top manager aveva viaggiato in tutto il Continente nero. Ebbe ruoli di prestigio in organismi internazionali. Ha lasciato non solo saggi sull'energia e sull'Eni, ma anche su Spinoza, sulla felicità e un racconto autobiografico.
Antonio Lettieri
Mercoledì, 16. Settembre 2015
Economia
Il fondatore dell'Eni era stato per lui come un secondo padre ed egli lavorò sempre perché se ne proseguisse la strategia, alla cui base era la collaborazione con i paesi arabi basata su conoscenza e stima reciproca. Una sua iniziativa che avrebbe potuto cambiare gli scenari energetici fu stoppata per motivi politici
Giovanni Battista Zorzoli
Lunedì, 14. Settembre 2015
Economia
In ricordo di Marcello Colitti, nostro collaboratore ed amico scomparso il 19 agosto scorso, riproponiamo questa sua intervista che era stata pubblicata dalla rivista Politica ed Economia (marzo-aprile 1994) in occasione della sua designazione a presidente dell'Enichem. Ci sembra che rappresenti in modo efficace la sua capacità di analisi e che faccia capire come abbia interpretato il suo ruolo di manager pubblico con spirito etico e di servizio al paese
Guglielmo Ragozzino, Silvia Boba
Sabato, 12. Settembre 2015
Economia
Dopo anni di calo dei fondi per gli investimenti nel Def 2015 una piccola inversione di tendenza: +2%. Queste risorse e quelle altrettanto modeste del Piano Juncker potranno comunque dare una spinta positiva all'economia, ma a patto che i privati facciano la loro parte
Attilio Pasetto
Martedì, 21. Aprile 2015

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI