Mondo

Mondo
Il paese è diviso in tre e dilaniato dalla guerra civile e ormai neanche un aumento delle forze impegnate sul campo riuscirebbe a risolvere la situazione. L'unica strada è un coinvolgimento di Siria e Iran: solo essi potrebbero ottenere un accordo che metta fine alle ostilità
conversazione con Marco Calamai
Venerdì, 24. Novembre 2006
Mondo
Sarebbe un errore, dice l'ex ministro del Lavoro di Clinton, se la campagna per le presidenziali fosse giocata tutta sugli scandali ed errori di Bush. Bisogna invece concentrarsi sulle cose da fare: ecco alcuni suggerimenti
Robert B. Reich
Domenica, 19. Novembre 2006
Mondo
Il presidente del Brasile, appena riconfermato alla guida del suo paese, traccia un bilancio del suo primo mandato, replica a chi lo ha accusato di eccessiva acquiescienza verso le istituzioni finanziarie internazionali e parla dei rapporti con gli altri paesi dell'America latina
Gianni Alioti
Martedì, 7. Novembre 2006
Mondo
Dopo il fallimento del Doha Round per non scontentare un pugno di agricoltori americani facciamo un punto sul significato della mondializzazione dell'economia: le cifre dicono che è molto diverso da come lo si presenta correntemente, nei fatti e nelle conseguenze
Pierre Carniti
Venerdì, 15. Settembre 2006
Mondo
Lo Stato ebraico potrà raggiungere un futuro di pace quando si riconoscerà, lui stesso, come un paese pienamente collocato nel Medio Oriente; un paese molto particolare; ma che lì vuole avere il proprio futuro. Allora, forse, potrà abbandonare l’idea (suicida) di procedere solo con atti unilaterali
Renato Lattes
Martedì, 5. Settembre 2006
Mondo
Gli Stati nazionali hanno perso potere, ma non sono stati sostituiti da nessun ordinamento. La teoria economica è dominata dagli ultraliberisti secondo cui il mercato si auto-regola, dimenticando che proprio i loro numi, Hayek e von Mises, affermavano che le azioni consapevoli dei singoli si compongono in indirizzi globali inconsapevoli
Diego Cuzzi
Lunedì, 24. Aprile 2006
Mondo
L'immigrazione clandestina ha ormai dimensioni bibliche. I Repubblicani propongono misure draconiane quanto inutili. L'unica soluzione possibile è invece imparare dall'esperienza europea
Jeff Faux
Mercoledì, 12. Aprile 2006
Mondo
Grandi titoli sul fatto che i paesi di nuova industrializzazione avrebbero raggiunto il 50% della produzione mondiale: ma c'è un piccolo trucco. Se si fanno i calcoli ai cambi di mercato, la loro quota negli ultimi 25 anni risulta non aumentata, ma dimunuita al ritmo di un punto all'anno
Diego Cuzzi
Martedì, 31. Gennaio 2006
Mondo
La globalizzazione ha cambiato qualità, non è più sotto il segno degli Stati Uniti. La politica neocon ha fatto perdere il consenso, e quindi l'egemonia. L'economia mondiale si regionalizza attorno a nuovi poli: Cina, India, Brasile. Solo l'Europa, in taoria la più ricca, rimane ferma
Antonio Lettieri
Venerdì, 30. Dicembre 2005
Mondo
Conservatives are quick to cast doubt on Darwin's biological theory of evolution, but take Social Darwinism as the gospel truth
Robert B. Reich
Giovedì, 29. Dicembre 2005

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI