Cronache

Cronache
Draghi ha ignorato l'opposizione della Bundesbank, ma solo perché ha le spalle coperte dalla Merkel, della quale ha sposato la linea, dimostrando che l'indipendenza della Bce è più proclamata che praticata. Monti rischia di dover ricorrere al commissariamento come un politico qualsiasi, nonostante la sua adesione alle ricette rigoriste
Antonio Lettieri
Giovedì, 9. Agosto 2012
Cronache
La riunione dell’Eurogruppo, per quanto si sa al momento, è servita solo ad approvare un documento che riporta le decisioni prese dieci giorni fa. Decisioni inadeguate a contrastare la fase acuta della crisi che si aggiungono agli errori più generali di politica economica. La reazione dei mercati, spread alle stelle e Borse in caduta, è il giudizio su questa linea
Carlo Clericetti
Venerdì, 20. Luglio 2012
Cronache
Che fosse o no una gaffe o un errore di traduzione la famosa frase sul lavoro “che non è un diritto”, è comunque rivelatrice di una tendenza che trova la sua applicazione pratica nei comportamenti del capo della Fiat e che vede nel sindacato un ostacolo da abbattere. Come negli Usa, dove ormai agli scioperi si risponde con le serrate e la sostituzione di chi protesta
Antonio Lettieri
Venerdì, 29. Giugno 2012
Cronache
Il presidente del Consiglio è un uomo la cui opinione è ascoltata nella ristretta cerchia delle persone che contano nel mondo. E’ giunto il momento che usi la sua influenza per convincere la Germania a recedere da una politica che sta portando l’Europa al disastro: non si può perdere altro tempo. Se non ci riuscirà vuol dire che è la persona sbagliata
Carlo Clericetti
Giovedì, 7. Giugno 2012
Cronache
I lavoratori dell’Alenia hanno apprezzato che il ministro del Welfare, Elsa Fornero, abbia accettato il confronto. Naturalmente i loro argomenti non hanno scalfito le convinzioni della professoressa. Non era possibile: con il capo del governo condivide la religione neo-liberista. E’ una truffa, ma loro ci credono, e in questo senso, avrebbe detto Galbraith, sono innocenti
Antonio Lettieri
Domenica, 29. Aprile 2012
Cronache
Il voto per il nuovo presidente francese non è mai stato così importante. Non tanto per la Francia, quanto per l’Europa: una vittoria del socialista Francois Hollande è l’ultima speranza che ci possa essere una svolta nella politica economica suicida imposta dalla Germania e dalle destre
Carlo Clericetti
Sabato, 21. Aprile 2012
Cronache
L’accordo che i segretari dei tre partiti che sostengono il governo hanno detto di aver raggiunto sulla riforma elettorale è un pastrocchio peggiore del sistema attuale, che sembra abbandonare il bipolarismo – il che non sarebbe un male – mantenendo però uno degli aspetti più sbagliati: l’indicazione del leader viola le prerogative di Quirinale e Parlamento. Ma forse è la solita finta
Carlo Clericetti
Mercoledì, 28. Marzo 2012
Cronache
Le divisioni nel Partito democratico non sono frutto di una normale dialettica, ma di due filosofie politico-sociali incompatibili. La vicenda del mercato del lavoro, che le ha di nuovo fatte emergere chiaramente, dovrebbe essere l’occasione per scegliere una delle due strade, lasciando che chi non è d’accordo segua il suo percorso altrove
Carlo Clericetti
Giovedì, 22. Marzo 2012
Cronache
L’esito che si profila dai colloqui sul mercato del lavoro è tale da rendere lecito porsi il problema se il Pd non debba mettere in questione il sostegno al governo Monti. “Colloqui”, non “negoziato”, visto che in un negoziato ognuno cede su qualcosa e ottiene in cambio qualcosa, mentre qui si chiede di cedere molto senza contropartite
Carlo Clericetti
Sabato, 17. Marzo 2012
Cronache
L’accanimento contro la protezione dai licenziamenti individuali ingiusti è figlio della stessa politica, sostenuta dall’asse Berlino-Bruxelles, la cui applicazione ha prostrato il paese ellenico. Il modello a cui il governo sembra tendere è quello americano della flessibilità selvaggia, i cui danni diventano particolarmente devastanti in una situazione di crisi.
Antonio Lettieri
Sabato, 25. Febbraio 2012

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI